Privacy Policy

DOMENICA 06 OTTOBRE 2019 ore 18:00

PRINCIPESSE UN CORNO!

Sala San Giovanni XXIII – Piazza Giorgio Piloni, 11 – Belluno (BL)

In occasione dell’inaugurazione dell’ Anno Accademico 2019/20 dell’Università Popolare di Belluno

viaggio musicale negli stereotipi femminili
alla ricerca di una vera parità di genere

Coro dell’Università Popolare di Treviso
diretto da Erica Boschiero

con la partecipazione di
Gerardo Pozzi cantautore
Daniela Barzan voce narrante

Il 20 gennaio 2018 le Nazioni Unite lanciano l’allarme: “le donne guadagnano il 23% meno degli uomini, è il più grande furto della storia”. E non è che l’ultimo dato di una serie lunga millenni, che conferma come, dopo il lungo percorso di emancipazione femminile, ancora oggi le donne vengano sistematicamente discriminate, stigmatizzate, caricate di ruoli a cui corrispondere, pena la pubblica gogna o la violenza verbale e fisica, dentro e fuori le mura domestiche.

Attraverso un excursus storico e sociologico sulla figura e il ruolo della donna dal medioevo ad oggi, passando per la rivoluzione femminista, snodandosi tra letture, canzoni popolari e canzoni d’autore, il coro accompagnerà il pubblico a riflettere sul ruolo della donna oggi, sulla sua posizione nella società e sugli stereotipi che ancora gravano su di essa.

Ad accompagnare il coro e le letture sarà presente anche il cantautore Gerardo Pozzi, che darà voce al vissuto di uomini che a loro volta cercano di muoversi in un contesto che cambia. Perché una vera emancipazione potrà avere luogo soltanto se uomini e donne cammineranno insieme, guardandosi e riconoscendosi nella loro diversità e facendo di quest’ultima un valore, garantendosi uguali diritti ed opportunità, verso il futuro.

Coro dell’Università Popolare di Treviso

Il coro nasce nell’ autunno 2006 su iniziativa dell’allora Presidente dell’Università Popolare Auser di Treviso Luisa Tosi e della cantautrice Rosanna Trolese, che per molti anni si è occupata di canti a tema sociale e popolare, per creare un’occasione di socializzazione tra persone prevalentemente ultra-sessantenni e di riflessione su particolari contenuti di carattere storico e sociale.

Tra gli spettacoli realizzati in questi anni ricordiamo quello nato in occasione del 150° anniversario dell’Unità di Italia, che propone una ventina di canti rappresentativi di tutte le regioni d’Italia eseguiti in italiano e nei vari dialetti locali, e “La storia siamo noi”, excursus storico-sociologico sul tema della grande emigrazione veneta del periodo di fine ‘800 e prima metà del ‘900 e sulla storia dei lavori tipici locali dell’epoca, spettacolo che prevede accanto ai canti una sequenza di letture a cura dell’associazione SelaLuna e una proiezione di oltre 200 immagini e filmati a tema.

Gli spettacoli sono stati presentati nei diversi circoli Auser, in auditorium e piazze della provincia di Treviso e del Veneto, spesso arricchiti dalla presenza di cantautori locali come Erica Boschiero, Francesca Gallo, Giorgio Barbarotta, Davide Camerin, Alberto Cantone, Alberto Cendron, Leo Miglioranza e Gerardo Pozzi.

Nella primavera del 2017 la maestra Rosanna Trolese passa il testimone della direzione alla cantautrice Erica Boschiero.

Attualmente il coro è composto una trentina di donne, fortemente motivate a ritrovarsi non solo per amore della musica, ma anche per i contenuti affrontati attraverso le canzoni e per la funzione di integrazione, conoscenza del territorio e socialità che i vari concerti hanno favorito.

Non secondario è l’aspetto di ricerca artistica del coro, di condivisione delle esperienze personali delle coriste soprattutto in relazione ai temi trattati, dell’effetto benefico che la musica corale produce in chi la pratica in una situazione di ascolto reciproco e di rispetto dell’altro.

ERICA BOSCHIERO

“La nuova Joni Mitchell”, “una delle voci più interessanti della canzone d’autore al femminile nel panorama italiano”, così i giornalisti descrivono Erica Boschiero, cantautrice e cantastorie veneta.
E’ stata vincitrice del Premio d’Aponte 2008, del Premio Botteghe d’Autore 2009, del Premio Corde Libere 2013, del Premio Lunezia – Future Stelle 2015, Premio per il Miglior Testo a Musicultura e al Premio Parodi nel 2012 e finalista l’Artista che non c’era e altri premi per musica d’autore.

Ha tenuto concerti in Islanda, Norvegia, Francia, Germania, Svizzera, Estonia, Lettonia, Bielorussia, Ungheria, Nepal e Kazakhstan. Si è esibita in diretta su Rai 2 e Rai News 24, su Radio 1, Radio 2, RSI e molte altre radio nazionali e locali.

Ha in attivo tre album, “Dietro ogni crepa di muro”, “Caravanbolero” e “E tornerem a baita”.
Ha aperto concerti e/o duettato con Gino Paoli, Danilo Rea, Paola Turci, Maria Gadù, Ron, Luca Barbarossa, Neri Marcorè, Mariella Nava, Elena Ledda, Canio Loguercio, Gualtiero Bertelli, Alessio Bonomo, Maria Pia De Vito, Andrea Satta. Collabora regolarmente con il fumettista Paolo Cossi, con Sergio Marchesini ed Edu Hebling.

L’8 marzo 2017 il Sindaco della Città di Treviso le conferisce il Premio “Riflettore Donna”, Civica Onorificenza che premia ogni anno una donna della città distintasi per senso civico e professionalità. www.ericaboschiero.it

GERARDO POZZI

Gerardo Pozzi scrive canzoni da sempre, ma trova il coraggio di pubblicarle solo alla soglia dei quarant’anni.

Ha all’attivo due album autoprodotti (“Sconosciuti e imperfetti” e “Tigrecontrotigre”).
Nel 2014 vince il Premio Fabrizio De André.�Nel 2015 apre il concerto di Roberto Vecchioni, a Treviso, per Suoni di Marca.

Nel 2016 vince il Premio Botteghe d’Autore (come miglior testo). Pur restando uno sconosciuto, riceve critiche positive e sproni da parte di Paolo Conte, Giorgio Conte, e molti altri artisti che ama. Ha in preparazione un nuovo album (“Sono una brava persona”).

DANIELA BARZAN dell’associzioane SeLALUNA

SeLALUNA è un’Associazione che, attraverso progetti di scrittura, lettura, espressione corporea, iniziative legate al campo della letteratura, dell’editoria, dell’arte e manualità, mette a disposizione del sociale un’offerta culturale, ricreativa e di sostegno alla persona.

Mira al benessere e a una migliore qualità di vita soprattutto delle fasce deboli: gli anziani, i soggetti con disabilità, le donne straniere, i carcerati, i bambini ospedalizzati e le loro famiglie, ma si rivolge anche a tutte le persone che trovano- nell’incontro con la parola variamente intesa-occasione di crescita personale.

09/03/19

Sabato 28 Settembre 2019

ore 11:15 

Piazza Maggiore – BOLOGNA

FESTIVAL FRANCESCANO

Spaesati. Del migrare e di migranti

Lezione – concerto con Stefano Allievi, Erica Boschiero e Sergio Marchesini

Un viaggio in parole e musica attraverso la mobilità umana e le migrazioni del passato e di oggi, messe a confronto in un percorso di rimandi e interrelazioni, condotto dal sociologo Allievi, con l’accompagnamento della cantautrice Erica Boschiero e del musicista Sergio Marchesini.

 

Info: http://www.festivalfrancescano.it/eventi/spaesati-del-migrare-migranti/

DOMENICA 22 SETTEMBRE 2019

ore 21

MONTEBELLUNA (TV) – PARCO DI VILLA ZUCCAREDA – BINETTI

FESTIVAL COMBINAZIONI

Erica Boschiero e Vasco Mirandola

accompagnati da Enrico Milani al violoncello

in caso di maltempo lo spettacolo si terrà al Teatro Binotto, villa Correr Pisani

ALBERI

canto per uomini foglie e radici
Si parla di alberi quell’esplosione lentissima di un seme gli strumenti a fiato del vento liriche che la terra scrive sul cielo
Si parla di radici e della vertigine dell’altezza li si segue quando di notte camminano e diventano sogni ci si fa aiutare ad accorciare le distanze tra terra e cielo si va proprio lì dove vibra il centro del mondo
Agli uomini si dice di altri uomini ci si siede dentro un albero e in quel silenzio che ascolta si arriva al canto
Due noti artisti veneti iniziano con questo progetto una collaborazione su una passione evocativa comune: gli alberi. Un attore e una cantautrice che hanno in comune una visione poetica del coltivare arte, un giorno si fanno spazio tra i rumori e le sirene, si incamminano, vanno da chi guarda il mondo dall’alto, per chiedere aiuto, per non smarrirsi, per accorciare la distanza tra radice e foglia, per ritrovare il ritmo del mondo.
Ne escono canti, suoni, racconti, poesie, nell’intimità di un silenzio che ti reinventa dentro.
Solo questo, un’oasi del sentire.

INGRESSO LIBERO

Info e prenotazioni: levi.alumni@gmail.com

SABATO 31 AGOSTO 2019

Ore 16,30

TEATRO VITTORIA

BOSCO CHIESANUOVA (VR)

Piazza Guglielmo Marconi, 35

 

FILM FESTIVAL DELLA LESSINIA

 

ALBERI

canto per uomini foglie e radici

con VASCO MIRANDOLA ed ENRICO MILANI

Si parla di alberi quell’esplosione lentissima di un seme gli strumenti a fiato del vento liriche che la terra scrive sul cielo
Si parla di radici e della vertigine dell’altezza li si segue quando di notte camminano e diventano sogni ci si fa aiutare ad accorciare le distanze tra terra e cielo si va proprio lì dove vibra il centro del mondo
Agli uomini si dice di altri uomini ci si siede dentro un albero e in quel silenzio che ascolta si arriva al canto
Due noti artisti veneti iniziano con questo progetto una collaborazione su una passione evocativa comune: gli alberi. Un attore e una cantautrice che hanno in comune una visione poetica del coltivare arte, un giorno si fanno spazio tra i rumori e le sirene, si incamminano, vanno da chi guarda il mondo dall’alto, per chiedere aiuto, per non smarrirsi, per accorciare la distanza tra radice e foglia, per ritrovare il ritmo del mondo.
Ne escono canti, suoni, racconti, poesie, nell’intimità di un silenzio che ti reinventa dentro.
Solo questo, un’oasi del sentire.
suggestioni da:
Virgilio Scapin, Italo Calvino, Ermanno Cavazzoni, Raffaele Baldini, Fabio Franzin Mariangela Gualtieri, Nazim Hikmet, Peter Wohlleben…

Info: https://www.ffdl.it/it/

MERCOLEDÌ 14 AGOSTO 2019 ORE 16:00

E TORNEREM A BAITA solo concerto

Erica Boschiero / Sergio Marchesini

con Enrico Milani al violoncello

all’interno di Opera Estate Festival

Forte Lisser – Enego (VI)

All’interno di Operaestate Festival Veneto

E TORNEREM A BAITA Omaggio alle Dolomiti
Erica Boschiero Sergio Marchesini Enrico Milani

Un concert de dessin sullo splendore delle Dolomiti e ambientato nella superba cornice del Forte Lisser

Erica, Sergio ed Enrico uniscono canzoni, leggende, racconti di montagna, mentre indagano il rapporto tra uomo e ambiente, mai come oggi mai come oggi così compromesso, così imprescindibile. Un necessario e poetico ritorno a baita, a casa, a una natura spettacolare.

INGRESSO intero € 10 ridotto € 8 (prenotazione consigliata)

Per informazioni:
Biglietteria del Festival 0424 524214
Via Vendramini 35 Bassano
Orari: dal lunedì al sabato 9.30/12.30-15.30/18.30
operaestate@comune.bassano.vi.it

 

————————————–
Distribuzione/Organizzazione:
LUISA TREVISI – Idee che danno spettacolo (Luisa Trevisi)
347/8217393 – trevisi.luisa@gmail.com

http://www.luisatrevisi.com/

evento baita concerto

VENERDI’ 9 AGOSTO 2019

SAN VITO DI CADORE (BL)

ore 21

 

ALBERI

con

ERICA BOSCHIERO

VASCO MIRANDOLA

ENRICO MILANI

 

ulteriori info prossimamente

 

GIOVEDÌ 08 AGOSTO 2019 ore 20:45

Pian D’avena – Pedavena (BL)

Piccola Arena Vajont ’63

Biblioteca Civica di Pedavena

Erica Boschiero e Vasco Mirandola
accompagnati da Enrico Milani al violoncello

in caso di maltempo lo spettacolo si terrà presso la Sala Guarnieri

ALBERI

canto per uomini foglie e radici
Si parla di alberi quell’esplosione lentissima di un seme gli strumenti a fiato del vento liriche che la terra scrive sul cielo
Si parla di radici e della vertigine dell’altezza li si segue quando di notte camminano e diventano sogni ci si fa aiutare ad accorciare le distanze tra terra e cielo si va proprio lì dove vibra il centro del mondo
Agli uomini si dice di altri uomini ci si siede dentro un albero e in quel silenzio che ascolta si arriva al canto
Due noti artisti veneti iniziano con questo progetto una collaborazione su una passione evocativa comune: gli alberi. Un attore e una cantautrice che hanno in comune una visione poetica del coltivare arte, un giorno si fanno spazio tra i rumori e le sirene, si incamminano, vanno da chi guarda il mondo dall’alto, per chiedere aiuto, per non smarrirsi, per accorciare la distanza tra radice e foglia, per ritrovare il ritmo del mondo.
Ne escono canti, suoni, racconti, poesie, nell’intimità di un silenzio che ti reinventa dentro.
Solo questo, un’oasi del sentire.
suggestioni da:
Virgilio Scapin, Italo Calvino, Ermanno Cavazzoni, Raffaele Baldini, Fabio Franzin Mariangela Gualtieri, Nazim Hikmet, Peter Wohlleben…

Info: 0439 301818

biblioteca.pedavena@feltrino.bl.it

DOMENICA 4 AGOSTO 2019

ore 21

CISON DI VALMARINO (TV)

MANIFESTAZIONE ARTIGIANATO VIVO

presenta

 

ERICA BOSCHIERO & VERA SALTON

UN’OSTRICA E UNA PERLA

un viaggio attraverso cinque libri illustrati con le canzoni di Erica

ingresso libero

 

VERA SALTON

Libraia, antropologa e studiosa di letteratura e illustrazione per l’infanzia, Vera Salton lavora presso la libreria ‘Il Treno di Bogotà’ di Vittorio Veneto, vincitrice del Premio Andersen 2008 come miglior libreria per ragazzi d’Italia. Si occupa da tempo del progetto editoriale a essa collegato, “Pagine randagie”, e cura laboratori in scuole e asili. Relatrice in corsi di aggiornamento sui libri per ragazzi, la storia dell’illustrazione e il piacere della lettura, dal 2001 collabora con la rivista “Andersen, il mondo dell’infanzia”. Da molti anni è anche lettrice e narratrice ad alta voce, spesso accompagnata dal musicista Paolo Donolato. Nei suoi reading presta un’attenzione particolare a tematiche sociali, multiculturali e ambientali.

 

 

un'ostrica e una perla con vera

SABATO 27 LUGLIO 2019

a partire dalle ore 10.30

Foresta Regionale Corni di CANZO (CO) – PRIM’ALPE

SLOW MUSIC, di concerto con ERSAF, Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste, per la rassegna A.R.M.O.N.I.A.

presenta

ALBERI  – canto per uomini foglie e radici

con ERICA BOSCHIERO, VASCO MIRANDOLA e SERGIO MARCHESINI

 

Sabato 27 luglio, dalla mattina alle ORE 10.30 (partenza da Fonti Gajum, verso Prim’Alpe)

Un’originale passeggiata nella natura per arrivare a Prim’Alpe muniti di cuffie wireless, ascoltando un programma di 45 minuti circa che narra leggende dei boschi, per andare a incontrare le proposte di:
Tiziana Cera Rosco (IT) in “LINFA”, uno spettacolo-poesia che vuole essere anche una preghiera vegetale dal fondo del corpo umano.

ore 12: Erica Boschiero e Vasco Mirandola, con Sergio Marchesini alla fisarmonica (IT) in “ALBERI”,una cantautrice e un attore che hanno in comune una visione poetica del coltivare arte, un giorno si fanno spazio tra i rumori e le sirene, si siedono dentro un albero e ascoltano. Un viaggio poetico nel mondo vegetale, dove l’albero si fa protagonista, testimone, metafora, scenario di piccole e grandi vicende umane, nell’intimità di un silenzio che ti canta dentro.

Tutti gli eventi di “A.R.M.O.N.I.A. nelle foreste” sono a prenotazione gratuita su Eventbrite (www.eventbrite.it), fino ad esaurimento della disponibilità dei posti, nel rispetto dell’ambiente e degli spazi.

In caso di maltempo, concerti e performance si terranno al chiuso.

 

Venerdì 26 luglio 2019

LEVICO TERME (TN)

Anfiteatro del Parco degli Asburgo

h. 20.45

FONDAZIONE DEGASPERIANA

presenta

SPAESATI – del migrare e dei migranti

con Erica Boschiero, Sergio Marchesini e il sociologo Stefano Allievi

 

ingresso libero fino ad esaurimento posti

in caso di maltempo la lezione-concerto si terrà al Teatro Mons. Caproni di Levico.

 

Info:

http://www.degasperitn.it/it/progetti/Agosto-degasperiano-2019-tempo/spaesati-del-migrare-e-di-migranti

 

 

Erica Boschiero

Official Website