Privacy Policy

VENERDI’ 15 maggio 2020

ore 21.00

Spaesati. Del migrare e di migranti

Lezione – concerto con Stefano Allievi, Erica Boschiero e Sergio Marchesini

Un viaggio in parole e musica attraverso la mobilità umana e le migrazioni del passato e di oggi, messe a confronto in un percorso di rimandi e interrelazioni, condotto dal sociologo Allievi, con l’accompagnamento della cantautrice Erica Boschiero e del musicista Sergio Marchesini.

 

ulteriori info prossimamente

 

DOMENICA 10 MAGGIO 2020

TREVISO – TEATRO EDEN

FESTIVAL BIBLICO

 

Erica Boschiero & Brunetto Salvarani raccontano De Andrè

 

Ulteriori info nei prossimi giorni

GIOVEDI’ 7 MAGGIO 2020

SARMEOLA (PD)

Erica Boschiero e Vasco Mirandola

accompagnati da Enrico Milani al violoncello

ALBERI

canto per uomini foglie e radici
Si parla di alberi quell’esplosione lentissima di un seme gli strumenti a fiato del vento liriche che la terra scrive sul cielo
Si parla di radici e della vertigine dell’altezza li si segue quando di notte camminano e diventano sogni ci si fa aiutare ad accorciare le distanze tra terra e cielo si va proprio lì dove vibra il centro del mondo
Agli uomini si dice di altri uomini ci si siede dentro un albero e in quel silenzio che ascolta si arriva al canto
Due noti artisti veneti iniziano con questo progetto una collaborazione su una passione evocativa comune: gli alberi. Un attore e una cantautrice che hanno in comune una visione poetica del coltivare arte, un giorno si fanno spazio tra i rumori e le sirene, si incamminano, vanno da chi guarda il mondo dall’alto, per chiedere aiuto, per non smarrirsi, per accorciare la distanza tra radice e foglia, per ritrovare il ritmo del mondo.
Ne escono canti, suoni, racconti, poesie, nell’intimità di un silenzio che ti reinventa dentro.
Solo questo, un’oasi del sentire.

INGRESSO LIBERO

Ulteriori info nei prossimi giorni

MARTEDI’ 5 MAGGIO 2020

ore 16

TREVISO – PALAZZO BOMBEN

TODO CAMBIA – il nuovo spettacolo del CORO DELL’UNIVERSITA’ POPOLARE DI TREVISO

diretto da Erica Boschiero

con la partecipazione di Daniela Barzan

 

Ingresso Libero

 

VENERDI’ 17 APRILE 2020

ore 21

MOGLIANO VENETO (TV) – CINEMA TEATRO BUSAN

Erica Boschiero e Vasco Mirandola

accompagnati da Enrico Milani al violoncello

ALBERI

canto per uomini foglie e radici
Si parla di alberi quell’esplosione lentissima di un seme gli strumenti a fiato del vento liriche che la terra scrive sul cielo
Si parla di radici e della vertigine dell’altezza li si segue quando di notte camminano e diventano sogni ci si fa aiutare ad accorciare le distanze tra terra e cielo si va proprio lì dove vibra il centro del mondo
Agli uomini si dice di altri uomini ci si siede dentro un albero e in quel silenzio che ascolta si arriva al canto
Due noti artisti veneti iniziano con questo progetto una collaborazione su una passione evocativa comune: gli alberi. Un attore e una cantautrice che hanno in comune una visione poetica del coltivare arte, un giorno si fanno spazio tra i rumori e le sirene, si incamminano, vanno da chi guarda il mondo dall’alto, per chiedere aiuto, per non smarrirsi, per accorciare la distanza tra radice e foglia, per ritrovare il ritmo del mondo.
Ne escono canti, suoni, racconti, poesie, nell’intimità di un silenzio che ti reinventa dentro.
Solo questo, un’oasi del sentire.

INGRESSO LIBERO

RINVIATO A DATA DA DESTINARSI

 

GIOVEDI’ 26 MARZO 2020

ore 20.30

PAESE – CINEMA TEATRO MANZONI

CORO UNIVERSITA’ POPOLARE DI TREVISO diretto da Erica Boschiero

con la partecipazione di Daniela Barzan e Gerardo Pozzi

 

PRINCIPESSE UN CORNO!

Viaggio musicale negli stereotipi femminili alla ricerca di una vera parità di genere

 

ingresso: 5 euro

info: telefonorosatreviso@libero.it

 

RINVIATO A DATA DA DESTINARSI

 

DOMENICA 15 MARZO 2020

ore 17.45

ERICA BOSCHIERO con SERGIO MARCHESINI (fisarmonica)

LA CITTA’ DELLA GIOIA

 

ulteriori info nei prossimi giorni

RINVIATO A DATA DA DESTINARSI

DOMENICA 08 MARZO 2020 ore 20:00

Centro Culturale di Tarvisio – Tarvisio (UD)

 

Erica Boschiero canta la donna attraverso le sue canzoni e alcuni omaggi alla grande musica d’autore italiana e internazionale: un viaggio fatto di volti, storie, denunce, emozioni sottili e grandi sentimenti, sfide collettive e piccoli racconti quotidiani.

Dalla canzone popolare alla musica d’autore, passando soprattutto attraverso la sua produzione originale (da quella politica-sociale a quella più intima-personale) Erica Boschiero costruisce un percorso storico e tematico sul ruolo e l’identità della donna di ieri e di oggi, dall’Italia all’oltreconfine, alla ricerca di una chiave di lettura del presente, di uno spiraglio attraverso cui intravedere l’orizzonte futuro.

Cosa significa essere una donna che fa scrive e canta la propria musica in questo momento storico? Cosa significava essere donna negli anni ’60 e cosa esserlo nel mondo attuale, nella complessità contemporanea, esserlo con le proprie specificità, nelle problematiche che ancora si presentano?

Alternando le canzoni a brevi riflessioni sul tema, Erica, forte anche della sua laurea in sociologia, cercherà di rispondere a queste ed altre domande, accompagnando il pubblico in un viaggio che difficilmente potrà dimenticare.

 

 

MERCOLEDÌ 12 FEBBRAIO 2020 ore 11:00

con il patrocinio di Università degli Studi di Padova, Tavola della Pace, Coordinamento nazionale enti locali per la pace e i diritti umani.

Lezione/Concerto ESSERE UMANI

con Erica Boschiero

CONCERTO SUI DIRITTI UMANI

I.T.T. Giuseppe Mazzotti – Via Tronconi, 1 – Treviso (TV)  – Replica riservata agli studenti

 

Nel 2018 abbiamo celebrato i 70 anni della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (1948), nel 2019 celebriamo i 30 anni della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (1989) e i 40 anni della Convenzione ONU contro la discriminazione nei confronti delle donne (1979). Ma quanto i ragazzi oggi sono a conoscenza dei diritti di cui sono essi stessi depositari, dei diritti umani e dell’infanzia?

Ricordare il passato, riflettere sul presente, immaginare il futuro, raccontare i diritti umani con le canzoni. La cantautrice Erica Boschiero, forte della sua decennale esperienza nel mondo della scuola, della musica e della sociologia, accompagna i ragazzi in un viaggio nel tempo e nello spazio per capire cosa sono, come si declinano e in cosa sono minacciati oggi i diritti umani.

Il tutto attraverso la musica, strumento privilegiato per parlare alle giovani generazioni, dialogare con loro, avvicinarsi al loro vissuto e alla loro percezione di ciò che li circonda. Le canzoni sono finestre, finestre attraverso cui osservare realtà lontane nel tempo e nello spazio (le canzoni scritte dai cantautori), finestre per esprimere la nostra interiorità, comunicare i nostri pensieri, lasciare una propria impronta nel mondo (canzoni scritte da noi).

Attraverso alcune sue canzoni e brani di grandi cantautori italiani ed internazionali Erica conduce gli studenti in un viaggio alla scoperta dei Diritti Umani, passando attraverso le loro drammatiche violazioni nel corso della storia, le lotte di rivendicazione, fino a giungere ad una riflessione sulla contemporaneità, sulle criticità di un mondo complesso e globalizzato dove i Diritti Umani sono rimessi pericolosamente in discussione e quanto mai a rischio.

I DIRITTI UMANI

I diritti umani sono diritti riconosciuti all’uomo semplicemente in base alla sua appartenenza al genere umano. Sebbene il concetto di diritti umani sia da secoli oggetto dell’analisi di filosofi e giuristi soltanto nel 1948, dopo la Seconda Guerra Mondiale, venne adottata dalle Nazioni Unite la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Dopo aver assistito allo sterminio del popolo ebraico e agli orrori della guerra, il 10 dicembre 1948 le nazioni approvarono e proclamarono questo strumento con lo scopo di salvaguardare i diritti fondamentali e la dignità di ciascun individuo senza distinzione «di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, di opinione politica o di altro genere, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altra condizione» (art. 2)

LA CONVENZIONE SUI DIRITTI DELL’INFANZIA E DELL’ADOLESCENZA

La Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (Convention on the Rigths of the Child) viene adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 ed enuncia per la prima volta i diritti fondamentali che devono essere riconosciuti e garantiti a tutti i bambini e a tutte le bambine del mondo. La Convenzione è rapidamente divenuta il trattato in materia di diritti umani con il maggior numero di ratifiche da parte degli Stati. Ad oggi sono ben 196 gli Stati parti della Convenzione.

I principi fondamentali della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza sono la non discriminazione per sesso, razza, lingua, religione, opinione (del bambino o dei genitori), il superiore interesse del bambino in ogni iniziativa pubblica o privata, il diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo del bambino e l’ascolto delle opinioni del minore in tutti i processi decisionali che lo riguardano.

LA CONVENZIONE SULL’ELIMINAZIONE DELLA DISCRIMINAZIONE DELLA DONNA

La Convenzione ONU sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione della donna (CEDAW) è una convenzione internazionale adottata nel 1979 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Trattato internazionale sui diritti delle donne, entrò in vigore il 3 settembre 1981. La Convenzione definisce la discriminazione contro le donne nei seguenti termini: “Ogni distinzione, esclusione o restrizione, sulla base del sesso, che ha l’effetto o lo scopo di compromettere o annullare il riconoscimento, il godimento o l’esercizio, da parte delle donne, a prescindere dal loro stato civile, su una base di parità tra uomini e donne, dei diritti umani e delle libertà fondamentali in campo politico, economico, sociale, culturale, civile o in qualsiasi altro campo, senza stereotipo di ruolo di genere.”

Essa stabilisce un programma di azione per porre fine alla discriminazione basata sul sesso: gli Stati che ratificano la Convenzione sono tenuti a sancire la parità di genere nella loro legislazione nazionale, ad abrogare tutte le disposizioni discriminatorie nelle loro leggi e ad emanare nuove disposizioni per premunirsi contro la discriminazione delle donne. Devono inoltre istituire tribunali e istituzioni pubbliche per garantire alle donne una protezione efficace contro la discriminazione e adottare misure per eliminare tutte le forme di discriminazione praticata nei confronti delle donne da parte di individui, organizzazioni e imprese.

SERATA DI SENSIBILIZZAZIONE CONTRO LA CEMENTIFICAZIONE DELLE GRAVE DEL PIAVE

AUDITORIUM di CIANO DEL MONTELLO (TV)

ORE 21.00

 

con

ERICA BOSCHIERO

DO’ STORIESKI

MARCO IACAMPO

RICKY BIZZARRO

 

A cura dell’associazione LEVI ALUMNI

ingresso libero

Erica Boschiero

Official Website